TwitterFacebookGoogle+

Bimbi uccisi dal treno a Branacelone: madre e figli sono di Milano

Erano di Milano i due bambini, di 12 e 6 anni, travolti e uccisi oggi pomeriggio, intorno alle 15,30, da un treno nei pressi di Brancaleone, nel Reggino. La madre, una casalinga pure di Milano, ed i figli, erano da alcuni giorni in vacanza in Calabria con il compagno della donna, originario della Locride. Il treno, un regionale partito da Catanzaro Lido e diretto a Reggio Calabria, è bloccato in attesa delle determinazioni della magistratura. Per i passeggeri sono stati approntati dei bus sostitutivi.

È sotto shock il macchinista del treno che nel primo pomeriggio di oggi ha travolto e ucciso due bambini, di 12 e 6 anni, e ferito gravemente la madre, mentre attraversavano il binario della linea ferroviaria ionica nei pressi di Brancaleone, nel Reggino. L’uomo è stato ascoltato dal magistrato di turno della procura della repubblica di Locri nel tentativo di ricostruire la vicenda. Secondo quanto si apprende, alla tragedia ha assistito il compagno della donna, un noto commerciante di Brancaleone, che, insieme con la compagna ed i bambini, stava raggiungendo la spiaggia quando è passato il convoglio. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.