TwitterFacebookGoogle+

Bimbo di due mesi in coma a Genova, indagati i genitori

(AGI) – Genova, 30 dic. – Con l’accusa di lesioni colpose sono stati iscritti nel registro degli indagati i genitori del bimbo di due mesi in coma all’ospedale Gaslini di Genova. I fatti risalgono a sabato scorso quando i genitori, 18 anni la madre e 20 anni il padre, hanno chiamato i soccorsi lamentando che il figlio aveva problemi di respirazione e non reagiva agli stimoli. Il medico intervenuto sul posto con il 118 ha riscontrato ecchimosi sospette sul viso e ha allertato i carabinieri. Il bimbo e’ stato trasportato in codice rosso al Gaslini dove gli e’ stata riscontrata un’emorragia celebrale. Interrogati per tutta la notte dai militari, i due ragazzi hanno respinto ogni accusa spiegando che il figlio era caduto accidentalmente dal divano. Nell’abitazione della famiglia, a Pegli, nel ponente genovese, sono stati sequestrati alcuni farmaci. Il bambino, intanto, e’ ricoverato in rianimazione in stato di coma dopo essere stato sottoposto ad un delicato intervento per la riduzione della pressione intracranica. Le sue condizioni sono giudicate gravi ma stabili. Per procedere con l’iscrizione dei genitori nel registro degli indagati e’ stata determinante la relazione dei medici del Gaslini consegnata oggi in Procura. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.