TwitterFacebookGoogle+

Bindi, figlio Riina a "Porta a porta"? E' negazionismo della mafia

Roma – “Mi auguro che in Rai ci sia un ripensamento. Ma se questa sera andra’ in onda l’intervista al figlio di Toto’ Riina, avremo la conferma che “Porta a Porta” si presta ad essere il salotto del negazionismo della mafia e chiedero’ all’Ufficio di Presidenza di convocare in Commissione la Presidente e il Direttore generale della Rai”. Lo afferma in una nota la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi sulla intervista a Giuseppe Salvatore Riina, figlio di Toto’ che questa sera andra’ in onda su “Porta a Porta”.

Anzaldi: invito a figlio Riina è servizio pubblico?

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.