TwitterFacebookGoogle+

Blandini (dg Siae) si veste da Kill Bill contro gli 'speculatori'

Il direttore generale della Siae questa mattina ha postato un video in cui imbraccia una spada e ‘la giura’ a chi specula su chi produce creatività. Lo fa con una evidente citazione a Kill Bill, il film di Quentin Tarantino di cui è un grande fan. Un video curoioso, visto il personaggio, diventato subito virale. Alla fine del video appare il logo di Siae, mentre sullo sfondo c’è l’inconfondibile voce di Nancy Sinatra che esegue «Bang bang (My baby shot me down). Quello di Bladini è un post a titolo personale, che non coinvolge ufficialmente la Siae. Anche il Sole 24 Ore ha ripreso la notizia, registrando come il primo commento al video sia stato quello di  Davide D’Atri, ad di Soundreef, la collecting di diritto inglese in polemica da ormai due anni con la Società autori ed editori sul tema del recepimento della Direttiva Barnier. Di D’Atri è infatti il primo commento al filmato: «Direttore, bel video! Ma ha pagato la licenza di sincronizzazione per la musica che ha usato?». Il dg risponde telegrafico: «Pensi alla salute». Da verifiche effettuate da «Money, it’s a gas!», Blandini ha pagato la licenza alle Edizioni Curci, titolari per l’Italia dei diritti sul brano.

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.