TwitterFacebookGoogle+

Blitz a Dacca, 7 morti e 13 ostaggi salvi

New Delhi – E’ di almeno 7 morti e 13 ostaggi il bilancio dell’operazione che le forze di sicurezza bengalesi hanno compiuto in un bar a Dacca, attaccato da un commando di miliziani dell’Isis. Tre degli ostaggi, ha riferito Tuhin Mohhammad Masud, comandante delle unita’ di elite di intervento rapido, “sono stranieri. Dieci sono del luogo”. “Abbiamo ucciso sei terroristi”, ha aggiunto Masud. Non e’ chiaro se il conteggio delle vittime comprenda i miliziani uccisi.

Bangladesh, nella morsa estremismo. Quanranta morti in 3 anni 

L’inizio dell’operazione delle forze di sicurezza era stato riferito dalle agenzie di stampa internazionali intorno alle quattro del mattino (ora italiana) e la sua fine verso le 6.30. Non e’ stato ancora possibile fare un bilancio preciso delle vittime dell’assalto terrorista. “L’operazione e’ finita”, ha spiegato Masud, senza precisare e e quanti ostaggi siano stati feriti o uccisi. “E’ ovvio, vi sono delle vittime”, si e’ limitato a dire. Masud ha poi aggiunto che alcuni membri del commando potrebbero essere riusciti a fuggire: “Abbiamo il controllo dell’area principale in cui erano presenti, ma alcuni potrebbero essere scappati altrove”, ha aggiunto.

Mattarella “siamo angosciati. Agire con saggezza”

Un terrorista, si apprende dal canale televisivo del Times of India, e’ stato catturato. L’operazione era cominciata dieci ore dopo la presa di ostaggi ed e’ stata accompagnata da esplosioni e sparatorie. Almeno 8 ostaggi, tra cui un straniero sarebbero stati salvati proprio nei primi minuti del blitz. Il governo dello Sri Lanka ha riferito che due connazionali sono tra gli ostaggi salvati mentre non si ha al momento alcuna notizia sulla sorte dei 7 italiani che si trovavano tra i prigionieri dei miliziani. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.