TwitterFacebookGoogle+

Blitz a Napoli: sequestrato tir con coca nel serbatoio e hashish nelle ruote – Video

(AGI) – Napoli, 29 ott. – La droga importata da due ‘broker’ per conto di tre clan del Napoletano viaggiava prevalentemente su tir. Lo chiarisce una indagine dei carabinieri del nucleo investigativo di Napoli e Torre Annunziata che ha portato all’emissione da parte del gip di una quarantina di misure cautelari e al sequestro beni per 30 milioni di euro. I due organizzatori del sistema con contatti in Olanda e Spagna vivono nel quartiere napoletano dell’Arenaccia. Lo stupefacente arrivava in Italia via tir, in maniera differenziata. La cocaina era nascosta nel serbatoio del mezzo articolato, diviso in due: una sorta di vaso comunicante per meta’ riempito di polvere bianca, per meta’ con il gasolio necessario al viaggio. L’hashish invece era in panetti nascosti nel doppiofondo sul tetto, o sul piano carico e persino nelle ruote delle bisarche. Secondo gli inquirenti, i due broker raccoglievano il denaro dei clan Contini, Nuvoletta e Gionta (i primi attivi nell’area Nord della citta’ e della provincia, gli Gionta egemoni nella citta’ oplontina), acquistavano da ‘grossisti’ europei e la droga arrivava via Olanda e Spagna in Campania. A volte rifornivano anche altre cosche. Tra i beni sequestrati per un totale di 30 milioni di euro, molti immobili a Napoli e Marano. Circa 600 chili di droga sequestrati durante le indagini. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.