TwitterFacebookGoogle+

Boeri presidente dell'Inps, "sara' un impegno gravoso"

(AGI) – Roma, 26 dic. – “Un impegno gravoso e una grande responsabilita’”. Cosi’ Tito Boeri, indicato come prossimo presidene dell’Inps dal Consiglio dei ministri del 24 dicembre scorso, commenta il nuovo incarico. “L’Inps – spiega all’Agi – e’ un’istituzione fondamentale per il Paese, soprattutto alla luce dell’andamento demografico, degli squilibri e dei grandi interrogativi che presenta il mercato del lavoro, in relazione ai giovani”. Boeri riferisce che la notizia della nomina e’ arrivata “all’improvviso”: “Il giorno prima stavo scrivendo”. E invece, d’ora in poi l’attivita’ di editorialista sara’ interrotta: “E’ una regola che ci siamo autoimposti a La Voce: chi riceve un incarico istituzionale si mette in aspettativa”.

Inps: Tito Boeri, il bocconiano amato dalla ‘gauche’ – LEGGI

Nessun accenno sullo scottante tema delle pensioni: in particolare, riguardo ai trattamenti “d’oro”, e all’ipotesi di introdurre un “contributo d’equita’” (da calcolare sulla differenza tra pensioni percepite e contributi versati, limitatamente a chi percepisce importi elevati) accennato proprio in un suo articolo del gennaio scorso, Boeri preferisce non entrare nel merito rispondendo: “Credo profondamente in tutte le cose che ho scritto”. (AGI) .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.