TwitterFacebookGoogle+

Boom di visitatori per Banksy, sì a foto ricordo 

Roma – Non accenna a rallentare il successo di Banksy a Roma. Oltre 30mila persone in un mese hanno varcato la soglia di Palazzo Cipolla per ammirare l’amara ironia dello street-artist più misterioso e famoso del mondo.

Da una prima stima, la metà dei 1000 visitatori giornalieri sono turisti stranieri che da qualche giorno possono anche fotografare le opere esposte e portarsi dietro un ricordo dell’incontro con l’arte di Banksy.  Per far fronte al massiccio afflusso di persone, che in particolare nel fine settimana si mettono in coda a Via del Corso sfiorando e a volte superando le 2.000 presenze al giorno, l’orario di apertura è stato esteso dalle 10 alle 21, rendendo fruibile l’esposizione 7 giorni su 7, anche per tutto il mese di agosto. La mostra-evento ‘Guerra, Capitalismo & Libertà’, è stata promossa e realizzata dalla Fondazione Terzo Pilastro che – dopo aver ricuvuto il consenso dei prestatori delle opere – ha concesso a tutti la possibilità di scattare foto e realizzare immagini anche all’interno del percorso di esposizione. 

Il grande interesse registrato fuori dai confini nazionali ha evidenziato come Roma stia diventando la meta di un turismo che non mira solo all’arte classica, ma anche a quella contemporanea e ultra-moderna. Alcuni scali aerei europei hanno inserito l’esposizione tra gli appuntamenti da non mancare nell’estate 2016. La mostra inoltre ha ricevuto la candidatura al “Premio Italive 2016”, promosso dall’associazione Codacons con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti, come migliore evento dell’anno per organizzazione e gradimento da parte del pubblico. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.