TwitterFacebookGoogle+

Borghezio condannato a pagare i Rom, li defini' 'facce di c…'

(AGI) – Milano, 23 giu. – Li defini’ “facce di c… che qualche Presidente della Camera riceve”: ora l’europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio risarcira’ con qualche migliaio di euro (la cifra esatta non e’ ancora nota) le associazioni di rom che si erano costituite parti civili nel processo in cui e’ imputato per discriminazione razziale e diffamazione aggravata dalla finalita’ di odio razziale ed etnico per alcune frasi pronunciate l’8 aprile del 2013 nel corso della trasmissione ‘La zanzara’ su Radio24. I difensori di Borghezio e i legali delle parti civili, che usciranno cosi’ dal processo, hanno raggiunto un accordo per ‘chiudere’ la vicenda che verra’ formalizzato nella prossima udienza del 26 giugno. In quella data il pm Piero Basilone svolgera’ anche la sua requisitoria davanti ai giudici della X sezione penale. L’intesa non prevede attivita’ di volontariato in un’associazione che lavora con la comunita’ rom, come era stato proposto dallo stesso Borghezio, ma il versamento di una somma di denaro a titolo di risarcimento. Borghezio nell’intervista critico’ la visita di otto giovani rom alla Camera, su invito della presidente Laura Boldrini in occasione della ‘Giornata internazionale dei rom dei sinti’. Dopo averli definiti “facce di c… che qualche presidente della Camera riceve” l’eurodeputato aveva aggiunto di sperare “che non portino via gli arredi della Camera”.� Aveva anche affermato che “una buona percentuale” dei ladri “sono rom” e che rispetto al lavoro sono “come l’acqua con l’olio”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.