TwitterFacebookGoogle+

Borsa: chiude in calo, -0,66%, giu' Bpm e B.Popolare

(AGI) – Milano, 17 mar. – Banco Popolare ha chiuso con un calo del 14,19% e Bpm del 5,56%, dopo che e’ trapelata la lettera della Bce in cui si avanzano ulteriori richieste. Il timore degli operatori e’ quello del naufragio dell’operazione di accorpamento, che getterebbe cattiva luce sull’intero settore. Il ribasso del Banco Popolare e’ piu’ accentuato perche’ la situazione delle sofferenze per l’istituto e’ ritenuta piu’ delicata rispetto alla Bpm. Nel settore scendono anche Bper (-6,60%), Ubi (-3,50%), Unicredit (-4,19%), Intesa (-2,78%) e Monte Paschi (-4,10%). Tra le altre blue chip il rialzo del petrolio premia Eni (+1,80%) e i titoli correlati come Saipem e Tenaris. Bene Snam (+2,88%) dopo l’approvazione dei conti e il via allo studio per lo scorporo di Italgas. Giu’ Finmeccanica, che non distribuisce il dividendo. Deboli Stm (-2,19%) e Telecom (-1,94%). (AGI)
.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.