TwitterFacebookGoogle+

Borsa: effetto Bce spinge Milano (+4,80%) euforia fra bancari (2

(AGI) – Milano, 11 mar. – Unicredit ha guadagnato il 9,46%, Intesa Sanpaolo +7,47%, Mediobanca +8,69%, Mps +8,68%, Bpm e Banco Popolare in rialzo rispettivamente del 9,44 e del 9,12 per cento. Tra gli assicurativi Generali a +7,25% in attesa del cda del 17 marzo che dovrebbe nominare Philippe Donnet nuovo amministratore delegato della compagnia e Alberto Minali direttore generale.
Telecom Italia in rialzo del 5,47% nel giorno in cui il presidente Giuseppe Recchi ha smentito qualunque ipotesi di integrazione con Orange e affermato che non e’ allo studio alcuna alleanza con Mediaset (+3,96%).
Ben intonati anche i petroliferi con il rialzo delle quiotazioni del greggio: Saipem +7,19%, Eni +2,94%. Tra gli altri energetici Enel +2,73%.
Per quanto riguarda gli industriali, Finmeccanica +6,9%, Fiat Chrysler +4,38%, Piaggio, invece, e’ calata del 4,52% nel giorno della diffusione dei conti 2015 e dell’annuncio del taglio del dividendo e dell’aggiornamento del piano industriale. Pesante anche Massimo Zanetti Beverage Gruop (-4,72%) all’indomani dei conti. (AGI)
Dan

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.