TwitterFacebookGoogle+

Borse asiatiche ancora in ribasso, Shanghai -3, 52%

(AGI) – Pechino, 15 set. – Borse cinesi ancora in ribasso nella giornata di oggi. Shanghai ha terminato la seduta in calo del 3,52%, poco al di sopra dei tremila punti, a 3005,17 punti, recuperando negli ultimi minuti di contrattazioni dopo avere superato il 4% di ribasso nella seduta pomeridiana, mentre Shenzhen ha ceduto il 4,98% a fine giornata, dopo il crollo del 6,5% di ieri. Dall’inizio della settimana, Shanghai ha perso circa il 6%. Piu’ cauto l’andamento delle piazze asiatiche, in attesa dell’annuncio della Federal Reserve sui tassi di interesse di giovedi’ prossimo. Di poco sopra la parita’ Tokyo, con il Nikkei che ha chiuso in rialzo dello 0,34%, dopo la decisione della banca centrale di lasciare invariate le linee di politica monetaria, mentre Hong Kong chiude in ribasso di quasi mezzo punto, a -0,49%. Sul calo cinese pesano sia gli ultimi dati economici rilasciati nel fine settimana, al di sotto delle aspettative, che la decisione della China Securities Regulatory Commission di chiudere i conti legati all’acquisto di azioni a credito con la pratica del margin financing. Sono 3255 i conti ispezionati dalla Csrc, in totale dall’inizio dei crolli dei mercati nel giugno scorso: il 76,3% di questi e’ passato a metodi che le autorita’ cinesi definiscono “legali” per continuare a operare sul mercato azionario, mentre il 6,3% e’ stato chiuso. Il crackdown sul margin trading, ha pero’ assicurato la Csrc “non avra’ un chiaro impatto sul mercato” in termini di perdite. L’ente di vigilanza sulle borse cinesi ha stimato in 600 miliardi di yuan, circa 94 miliardi di dollari, il rischio derivante dall’uso di azioni come collaterale da parte delle agenzie di broker cinesi definendolo “controllabile”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.