TwitterFacebookGoogle+

Borse Asiatiche: crolla manifatturiero Pmi; Shanghai, -2, 55%

(AGI) – Hong Kong (Cina), 1 set. – Si aprono all’insegna del pessimismo le contrattazioni nelle borse asiatiche. La borsa di Shanghai cede il’2,55% a quota 3.124,11 punti dopo il crollo dell’indice dell’attivita’ manifatturiere delle Pmi ad agosto al 49,7% dopo il 50% registrato a luglio. In sintesi un ulteriore segnale del rallentamento dell’economia cinese oltre le stime di Pechino. A Shenzen, il secondo mercato cinese, l’indice arretra dell’1,52% a 1.763,10 punti. A Hong Kong, l’Hang Seng perde lo 0,54% a quota 21.554,09. La borsa di Tokyo ha aperto per la seconda seduta consecutiva in calo. Il Nikkei che in apertura perdeva lo 0,67% a quota 18.763,72 punti, dopo pochi minuti ha accentuato il calo fino a cedere l’1,61% a 18.586,04 punti. Ieri aveva chiuso in calo dell’1,28%. .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.