TwitterFacebookGoogle+

Borse europee avvio negativo per timori Grecia e dopo Fed

(AGI) – Roma, 29 gen. – Avvio negativo per le borse europee, sulla scia dei timori per la Grecia e dopo che ieri la Fed ha ribadito la sua intenzione di procedere verso un rialzo dei tassi Usa a meta’ anno. Londra cala dello 0,2%. A Milano l’indice Ftse Mib cede lo 0,32% a 20.412 punti. Francoforte arretra dello 0,4% e Parigi dello 0,9%.

Borsa Tokyo: chiude in calo, Nikkei -1,06% La borsa di Tokyo registra la perdita giornaliera piu’ forte da due settimane a questa parte. L’indice Nikkei arretra dell’1,106% a 17.606,22 punti. Il calo e’ legato alle indicazioni di ieri della Fed, la quale ribadisce la sua intenzione di procedere verso un rialzo dei tassi Usa a meta’ anno perche’ l’economia statunitense cresce in modo solido.

Titoli Stato: spread Btp/Bund sale a 137 punti Il nervosismo degli investitori per l’incognita greca continua a trasmettersi ai mercati del debito. Nelle prime contrattazioni sulla piattaforma Reuters, lo spread tra Btp decennali e omologhi tedeschi avanza a 137 punti, dopo aver chiuso ieri a 130 punti. Bloomberg, che si basa su un differente benchmark, da’ invece lo spread italiano a quota 128. Il rendimento sale all’1,69%. Si divarica anche il differenziale Bonos/Bund, che segna 117 punti per un tasso dell’1,50%.

Euro: frena sotto 1,13 dollari dopo Fed L’euro frena sotto 1,13 dollari, dopo che ieri la Fed ha messo l’accento sulla solidita’ della crescita economica Usa, lasciando intendere che a meta’ anno procedera’ al rialzo dei tassi statunitensi. La moneta europea passa di mano a 1,1298 dollari. Euro/yen a 133,05 e dollaro/yen a 117,80.

Petrolio: prezzo stabile, Brent sotto quota 49 dollari I prezzi del petrolio restano stabili, dopo l’aumento record delle riserve Usa. Sui mercati asiatici i future sul Light crude cedono un cent a 44,44 dollari al barile e quelli sul Brent avanzano di 15 cent a 48,62 dollari. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.