TwitterFacebookGoogle+

Borse europee: chiudono contrastate, bene Londra e Francoforte

(AGI) – Roma, 23 mar. – Le borse europee chiudono contrastate una seduta condizionata molto piu’ dalla frenata del prezzo del greggio, che pesa sulle compagnie del settore (Bp -1,29%, Shell -0,35%, Total -1,27%, Repsol -2,69%), che dagli attentati di Bruxelles. Addirittura i titoli delle compagnie aeree, ieri comprensibilmente sotto pressione, hanno rimbalzato subito, da Air France (+0,67%) a Lufthansa (+1,13%), da Iag/British Airways (+1,01%) a Ryanair (+1,07%). Vendite piuttosto consistenti, invece, sul comparto bancario, nonostante le rassicurazioni di Danielle Nouy, capo della sorveglianza Bce, la quale ha promesso che quest’anno non verra’ chiesto agli istituti un nuovo rafforzamento del capitale. Particolarmente pesanti Deutsche Bank, giu’ del 2,75%, SocGen (-2,67%) e Banco Popular (-2,94%).
Sopra la parita’ Londra, che segna un lieve rialzo dello 0,10% con l’indice Ftse 100 a 6.199 punti, e il Dax di Francoforte (+0,33% a 10.023 punti). Negative Parigi (Cac 40 -0,18% a 4.424 punti), Milano (Ftse Mib -1,1% a 18.493 punti) e Madrid (Ibex -0,72% a 8.927 punti). In leggera flessione Bruxelles (-0,13%). (AGI)
Rme/Fra

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.