TwitterFacebookGoogle+

Borse europee: chiudono positive tranne Atene che perde 5, 6%

(AGI) – Roma, 26 gen. – Le borse europee chiudono positive. La vittoria del partito anti-austerity Syriza alle elezioni greche non ha destabilizzato i mercati grazie al ‘Qe’ annunciato dalla Bce. A soffrire sono solo le banche elleniche, che incassano ribassi pesantissimi e trascinano la piazza di Atene in calo del 5,6%. Alpha Bank segna -11,59%, Eurobank -10,40%, National Bank -13,01% e Praeus Bank -17,61%, laddove il resto del listino si muove prevalentemente in rialzo, con gli esportatori che segnano guadagni superiori in certi casi al 3%. Maglia rosa a Francoforte, dove l’indice Dax sale dell’1,4% a 10.798,33 punti grazie alla crescita superiore alle attese dell’indice Ifo sulla fiducia nell’economia tedesca. Il Cac 40 di Parigi cresce dello 0,74% a 4.675,13 punti, l’Ftse Mib sale dell’1,15% a 20.756,72 punti, l’Ftse 100 di Londra cresce dello 0,29% a 6.852,40 punti, l’Ibex di Madrid si issa dell’1,05% a 10.693,0 punti. .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.