TwitterFacebookGoogle+

Borsellino: Roberti,un dovere illuminare zone d'ombra e lo faremo

Palermo – “A distanza di 24 anni ci sono ancora dei punti da accertare, delle zone d’ombra da illuminare e questo e’ un dovere morale, prima che giuridico, che abbiamo tutti noi”. A dirlo a Palermo, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti a margine dell’iniziativa promossa dell’Anm e dalla Commissione parlamentare Antimafia nel 24esimo anniversario della strage di via d’Amelio. “Sono convinto -ha proseguito- che le indagini che sta continuando a fare con estrema determinazione la Procura di Caltanissetta alla fine ci consentiranno di accertare nuovi elementi. Gia’ fu importante la collaborazione di Spatuzza che consenti’ di definire le responsabilita’ di soggetti che non erano stati individuati e di escludere quella di soggetti che erano stati ingiustamente condannati. C’e’ ancora da approfondire e questo sara’ fatto -ha concluso- e’ un impegno che abbiamo tutti perche’ questo e’ l’unico modo vedo per commemorare Paolo Borsellino e Giovanni Falcone”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.