TwitterFacebookGoogle+

Brexit, si 'spacca' la stampa Gb tra i "leave" e i "remain"

Londra – Si ‘spacca’ la stampa nel Regno Unito, che come emerge dai vari editoriali pubblicati nelle ultime ore ha preso posizione sul referendum di giovedi’, schierandosi sia per i “leave” sia per i “remain”.

PRO-UE. – The Guardian: quotidiano progressista, ha chiesto il voto a favore dell’Ue. “Vota a favore di un Paese unito aperto al mondo; e vota contro una mazione divisa che si richiede in se stessa”, questo l’invito. Il quotidiano ha pubblicato anche una guida per convincere amici e parenti. Anche il suo domenicale, l’Observer, apopggia la permanenza. – The Times: ha chiesto sabato di votare per l’Ue e lavorare per riformarla ma senza uscirne. “La migliore sanzione del referendum sarebbe un’alleanza di nazioni sovrane dell’Ue, guidate dal Regno Unito, a favore del libero commercio e delle riforme”. Controcorrente, la sua edizione domenicale, e anche The Sun, tutti di proprieta’ del magnate australiano Rupert Murdoch, che invita invece a votare per la Brexit. – The Independent. “Un voto a favore dell’Ue non e’ un voto di paura ma di fiducia; non e’ un voto per cedere il controllo, ma per collaborare in un mondo globalizato”, ha scritto in un editoriale. – The Mail on Sunday: Scegliere l’Ue, ha scritto l’edizione domenicale del tabloid, “in nome di un Regno Unito piu’ sicuro, libero e prospeto” e contro il “salto nel vuoto”. “Perche’ una Gran Bretagna moderna brilli e prospeti, dobbiamo lavorare con, e non contro, i nostri alleati europei”.

Cameron “Gb corre il rischio di isolarsi”

CONTRO L’UE. – The Sun. Il quotidiano britannico piu’ venduto ha chiesto ai suoi lettori la rotura con Bruxelles in un’edizione con un titolo in prima pagina che richiamava ad un gioco di parole: “BeLEAVE in Britain”, una crasi tra ‘credere’ (Believe) nel Regno Unito e ‘lasciare’ (leave) l’Ue. – The Daily Telegraph: quotidiano conservatore, ha preso posizione martedi’. “Un mondo di opportunita’ attende un Regno Unito pienamente indipendente”. – The Sunday Times: L’edizione domenicale di The Times ha preso una posizione diversa dal quotidiano. “Si’, dobbiamo essere preparati per le difficolta’, ma dobbiamo mantenere la calma”, ha scritto nel fine settimana scorso. “Questo referendum puo’ essere la migliore occasione mai avuta per mettere un freno al cammino verso un progetto europeo centralizzato”. – Daily Mail: il quotidiano ha preso posizione nella notte, al termine del dibattito svoltosi a Londra dinanzi a 6mila persone. “Menzogne. Elite rapaci. O un grande futuro fuori da un’Europa spaccata, morente”. (AGI) Bia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.