TwitterFacebookGoogle+

Caccia ai terroristi a Bruxelles, sventato attacco a Parigi

Bruxelles – Si allarga oltre il Belgio l’inchiesta per gli attentati di Bruxelles. La polizia tedesca ha arrestato due persone sospettate di essere legate ai terroristi che si sono fatti saltare in aria martedi’ scorso. E’ uno sviluppo nuovo in un’inchiesta che va avanti anche in Belgio, dove nonostante il livello di allerta sia stato abbassato a 4 a 3 le perquisizioni continuano. E un nuovo sospetto – per gli attentati di Parigi dello scorso 13 novembre e quelli di Bruxelles di tre giorni fa – sarebbe stato identificato in un ventottenne siriano, Naim Al Hamed: sarebbe il quinto super ricercato di una lista stilata nei giorni scorsi dai servizi di sicurezza di alcuni Paesi europei e che comprende anche Mohamed Abrini, l’uomo piu’ ricercato d’Europa, perche’ implicato tanto negli attentati di parigi che di quelli a Bruxelles, amico d’infanzia di Salah Abdeslam. Al Hamed sarebbe indicato sulla foto segnaletica come “individuo molto pericoloso e probabilmente armato”. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.