TwitterFacebookGoogle+

Cadono accuse Fbi, boom di scommesse su Hillary

Roma – Ancora un colpo di scena nella corsa alla Casa Bianca, questa volta a favore di Hillary Clinton. A 24 ore dal voto per le presidenziali dell’8 novembre, il Federal Bureau of Investigation ha annunciato che non verrà mossa alcuna accusa nei confronti della candidata democratica a seguito del cosiddetto e-mail gate. La Clinton ha ricominciato a salire nei sondaggi, riportando sopra il 3% il margine su Donald Trump e la ex first lady risale anche nelle previsioni degli scommettitori. Secondo la sigla internazionale William Hill, come riporta Agipronews, nelle ultime ore dopo gli sviluppi di cronaca i “punters” si sono scatenati sulla Clinton, anche con scommesse a cinque zeri: “Abbiamo ricevuto scommesse per centinaia di migliaia di euro, una da 550mila, altre da 180mila e anche da 30mila”, ha spiegato un portavoce del bookmaker, che ha portato fino a 1,20 la quota sulla Clinton, dandole l’83% di possibilità di successo. Un boom di scommesse per il quale anche gli ‘uffici rischio’ degli altri bookmaker hanno dovuto tutelarsi, abbassando la quota sul trionfo di Hillary. La valutazione si aggira intorno all’1,20 anche sulle altre principali sigle internazionali come bet365 e 888sport; sale invece al massimo a 1,22 su Ladbrokes. Ne consegue che si riducono le chance di Donald Trump di andare alla Casa Bianca: giunto a quota 3,00 quando l’e-mail gate imperversava sulla Clinton, nelle ultime 24 ore il magnate repubblicano è salito fino a 4,50. E, come al solito, Oltremanica arrivano anche le scommesse “di colore”, quelle caratterizzate dal sottile humour britannico: con la Clinton cosi’ favorita, la sigla Paddy Power ha aperto il gioco sulla possibilita’ che James Comey, attuale direttore dell’bi, sarà ancora in carica nel 2018. Guarda caso, l’opzione favorita e’ il no, dato a 1,72, contro il 2,00 piazzato sulla conferma. 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.