TwitterFacebookGoogle+

Cala la popolarità di Francesco: incide la difesa dei migranti

La fiducia verso Bergoglio è in calo rispetto a quando è stato eletto. I motivi sono da ricercare nell’allontanamento dei giovani dalla Chiesa e da alcune scelte sull’immigrazione

Luca Romano – Lun, 06/08/2018 –
Non si tratta di un calo vertiginoso, ma è un primo segnale. La fiducia degli italiani in Papa Francesco sta diminuendo: negli ultimi cinque anni, ovvero da quando il Pontefice si è insediato sul soglio di Pietro, la sua popolarità è scesa dall’88% al 70%.

Il motivo? Secondo gli analisti, oltre a pagare l’allontanamento dei giovani dalla Chiesa, sono anche le sue posizioni in favore dei migranti a trascinare verso il basso l’indice d’apprezzamento.

A realizzare il sondaggio è stata Demos Coop e i risultati della ricerca sono stati pubblicati oggi da Repubblica. All’inizio del mandato, quando dal Vaticano si presentò come il Papa venuto dall’altra parte del mondo, Bergoglio raccoglieva apprezzamenti da tutti. Praticanti e non, ma anche trasversalmente tra gli elettori di tutti i partiti. Lega compresa.

I motivi del calo sono da cercare in diversi ambiti. Innanzitutto nel lavoro fatto da Bergoglio all’interno della Chiesa. Molti si attendevano una “pulizia” della Curia che alcuni hanno ritenuto ancora non del tutto compiuta. Poi ci sono fattori che in qualche modo non dipendono direttamente dalle scelte del Pontefice. I sondaggi infatti dicono che i giovani si stanno allontanando sempre più dalla pratica religiosa. Soprattutto nella fascia di età tra i 15 e i 34 anni. E guarda caso è proprio in queste categorie di persone che il consenso verso Francesco tocca le punte più basse. Per esempio, tra i 15 e i 24 anni il favore verso il Pontefice è appena del 58% mentre tra i 25 e 34 anni scende al 58%.

A sorprendere è il fatto che l’apprezzamento verso il Papa non si differenzi molto in base all’orientamento politico delle persone. Se gli elettori del Pd all’83% dicono di avere fiducia del Vescovo di Roma e i grillini al 73%, nella Lega il dato si ferma al 70%. Comunque in linea col dato generale.

Alcuni analisti, però, sostengono che il Papa paghi anche le sue posizioni sull’immigrazione, con la battaglia contro i muri e l’aiuto ai profughi. Parole che si scontrerebbero con le richieste di sicurezza e chiusura delle frontiere chieste dagli italiani.

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/cala-popolarit-francesco-paga-difesa-dei-migranti-1562530.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.