TwitterFacebookGoogle+

Camere a gas un "dettaglio", maxi-multa per Le Pen

Francia – Jean Marie Le Pen, l’ex leader dell’estrema destra francese, il Front National da cui e’ stato cacciato dalla figlia Marine per le sue posizioni nostalgicho/fasciste, e’ stato condannato a pagare 30.000 euro per aver definito nel 2015 un “dettaglio della storia della II Guerra Mondiale” le camere a gas usate nei campi di sterminio nazisti.

Le Pen padre e’ stato condannato per aver contestato l’esistenza di un crimine contro l’umanita’ sulla base della severa legge negazionista francese. La stessa pena gli venne inflitta nel 2012 per aver sostenuto che l’occupazione nazista della Francia “non era stata particolarmente disumana”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.