TwitterFacebookGoogle+

Cancro. L’allarme dei ricercatori: “Con la chemioterapia le cellule muoiono e rinascono subito”

tumore-Redazione– Sono i ricercatori a lanciare l’allarme: la chemioterapia e la radioterapia potrebbero rivelarsi inutili.

Dopo dieci anni di studi, infatti, la ricerca sul cancro si sta concentrando finalmente sulle cellule tumorali e sulla loro capacità di bloccare l’invecchiamento, attraverso un processo che disinnesca i meccanismi abituali della senescenza cellulare. Nello specifico, sarebbero in grado di rinnovarsi ogni qualvolta che incorrono in morte a causa della chemioterapia e della radioterapia.

Questo è quanto emerge dalla ricerca compiuta in svizzera da un team italiano guidato da Andrea Alimonti, a cui si affiancano gli esperti Alberto Toso e Diletta Di Mitri. “Per anni”, ha spiegato il coordinatore del team, “si è creduto che le cellule tumorali potessero evadere la senescenza solo a seguito di mutazioni genetiche rendendo, di fatto, molto complicato ogni tipo d’intervento terapeutico.”
Invece, sottolinea, “abbiamo scoperto che è  un tipo di cellule (le mieloidi) del sistema immunitario (la difesa dell’organismo stesso) che, infiltrando il tumore, inibisce la senescenza indotta da chemio o radioterapia”.

-28 agosto 2014-

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.