TwitterFacebookGoogle+

Cara Virginia ti scrivo, Grillo blinda la Raggi

“In qualità di garante del MoVimento 5 Stelle sono con te”. Dopo due giorni di silenzio Beppe Grillo rompe gli indugi e cancella i dubbi avanzato in queste ore di un suo possibile distacco dalla sindaca di Roma. In una lettera aperta alla Raggi, sul suo blog, in un post dal titolo “Cara Virginia ti scrivo” conferma una fiducia ‘blindata’ alla prima cittadina pentastellata: “Roma ha bisogno del MoVimento 5 Stelle e ha scelto te per attuare il cambiamento che abbiamo proposto – scrive . Chi sta con te, sta con il MoVimento. E viceversa”, avverte il cofondatore del Movimento.

“Cara Virginia, non deve essere facile ammettere i propri errori come tu hai avuto il coraggio di fare pubblicamente. Anche per questo hai la mia stima”, si legge nella lettera aperta che Grillo rivolge alla sindaca della Capitale. “Ora è chiara una cosa: hai contro – riprende – tutti quelli che era possibile immaginare e ben oltre: anche persone in carne ed ossa su cui occorrebbe poter contare. L’uomo è una creatura agrodolce ed imprevedibile, ma le idee sono come pietre, non cambiano forma a seconda della stagione e delle circostanze”.

Contro di te solo una marea di invenzioni

“Ad ogni attacco nei tuoi confronti sui giornali, per ogni insulto sessista degli ominicchi dei partiti, diffamazione sui media e cattiveria che – annota – giunge alle mie orecchie la mia stima ed il mio sostegno si fanno più forti. Leggi i commenti di questi giorni sulla tua pagina Facebook: ti faranno bene al cuore, perché non esiste ‘la Rete che semina odio’ oppure ‘la base del MoVimento in subbuglio’. Esiste solo caos ad personam, che non può disorientarci”. E allora, “neppure una tempesta di invenzioni potrà mai sostituire la verità giudiziaria, figuriamoci anticiparla. E io – taglia corto Grillo – vedo soltanto una marea di invenzioni, non ho il dono dell’invisibilità per entrare in procura a sentire quello che si dice e addirittura si pensa”.

Non ci fermiamo, il sistema ha paura di noi

“Roma ha bisogno del MoVimento 5 Stelle e ha scelto te per attuare il cambiamento che abbiamo proposto”, sono ancora parole di Grillo. “Sapevamo – confessa – che non sarebbe stato facile, una reazione forte era prevedibile. Forse non così massificata e copia-incolla (uno tira l’atro). In ogni caso non ci fermiamo. Il Sistema ha paura di noi. Soltanto con lo stop alle olimpiadi del mattone hai salvato la città da un fallimento certo, basta vedere cosa è successo in Brasile. La scorsa settimana la prima grande vittoria dell’approvazione del bilancio preventivo in tempi da record per Roma e per l’Italia. La prossima settimana darai il via al piano buche, per la prima volta con degli appalti seri. Fatti che spaventano la malapolitica e che la diffamazione non può cancellare! E così continueremo fino al 2021 per ricostituire la nostra Capitale e riportare i cittadini romani al governo della loro città”.

Virginia Raggi posta sonetto e scrive: “tengo barra dritta e vado avanti”

Prima della posizione ufficale di Grillo, la sindaca sul suo profilo Facebook aveva anche rassicurato i suoi sotenitori: “Tra i tanti commenti di affetto di queste ore ho trovato questo che mi ha fatto sorridere. Vi ringrazio tutti e vi assicuro che tengo la barra dritta e vado avanti per Roma”. Poi aveva postato un sonetto scritto in romanesco da un militante poeta.

Per approfondire:

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.