TwitterFacebookGoogle+

Carceri: coordinatore Stati generali, a Sofri nessuna consulenza

(AGI) – Roma, 23 giu. – Nessun incarico di consulenza ad Adriano Sofri. E’ quanto afferma, con una nota, il professor Glauco Giostra, coordinatore del Comitato Scientifico degli Stati Generali dell’esecuzione penale, in relazione alle polemiche generate dalla notizia della partecipazione di Adriano Sofri al tavolo di discussione su “Cultura, istruzione e sport nel carcere” organizzato nell’ambito degli Stati generali sull’esecuzione della pena. Gli Stati generali sull’esecuzione della pena appena avviati dal ministero della Giustizia, si legge nella nota, “costituiscono una innovativa procedura di consultazione pubblica, da sviluppare essenzialmente attraverso il dibattito telematico, sui temi collegati alla pena e alla sua percezione sociale, cui partecipano magistrati, dirigenti penitenziari, educatori penitenziari, garanti dei detenuti, professori e ricercatori universitari, avvocati, rappresentanti del volontariato e dell’associazionismo civile, ma come tale aperta ad ogni contributo di idee e di esperienze, anche delle persone detenute o che sono state tali perche’ definitivamente condannate”. Dunque, sottolinea Giostra, “con tutta evidenza, in nessun modo puo’ la partecipazione a quella procedura considerarsi come un incarico di consulenza, trattandosi unicamente della promozione di un dibattito pubblico intorno ai temi del carcere, della pena e della condizione delle vittime dei reati finalizzato all’elaborazione delle proposte invece richieste dal ministro ad un apposito Comitato scientifico, composto da eminenti personalita’ accademiche e della societa’ civile”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.