TwitterFacebookGoogle+

Cardinale contro Cardinale

Oscar Rodriguez MaradiagaIl presidente della commissione degli otto cardinali per la riforma della Curia, l’honduregno salesiano Oscar Rodriguez Maradiaga di Tegucigalpa è stato ricevuto in udienza da papa Bergoglio il 14 gennaio scorso.
E subito dopo è apparsa una sua lunga intervista sul quotidiano di Colonia Koelner Stadt-Anzeiger.

In essa il porporato critica il prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il tedesco futuro cardinale Gerhard Müller. E prospetta la creazione di un nuovo ministero di grandi dimensioni per occuparsi dei laici, in Vaticano. 

Partiamo da questo. Il cardinale ha detto che la Commissione degli otto proporrà in ottobre al  Sinodo dei vescovi la creazione di una quarta Congregazione – analoga a quelle dei Vescovi, del Clero e dei Religiosi – dedicata ai laici. Esiste già un Pontificio Consiglio per i Laici, ma è solo un Pontificio Consiglio. E i laici sono la maggioranza della Chiesa. Certamente se ne discuterà, i pro e i contro sono numerosi e validi. Però…ma l’obiettivo non era quello di snellire la Curia? Mi è venuta in mente una battuta che mi raccontò molto tempo fa un religioso saveriano: “Quando i frati si riuniscono per parlare di povertà, finisce che si compera un’automobile nuova per il convento…”. 

Maradiaga ha affermato che grazie al pontificato di Francesco la Chiesa ha raggiunto “l’alba di una nuova era”. E poi ha lanciato una critica al Prefetto della Congregazione della Fede, il tedesco Gerhard Müller, per quanto riguarda il problema dei divorziati risposati e l’eucaristia. Anche se la Chiesa, ha ammesso Maradiaga, “è legata dai comandamenti di Dio, ‘Ciò che Dio ha unito, l’uomo non divida’. Questo è chiaro, ci sono molti approcci per interpretarlo”. E il Prefetto “dovrebbe essere aperto a discutere il problema, perché forse tu hai ragione, ma forse hai torto”. Alcune coppie, secondo il porporato, potrebbero non essere davvero sposate agli occhi di Dio, e la Chiesa potrebbe riconsiderare quelli che sono i presupposti di un impegno cristiano cogente.

Maradiaga ammette di non aver parlato direttamente con il Prefetto Müller di questo problema, prima di rilasciare l’intervista. Il che è un po’ sorprendente. 

http://www.lastampa.it/2014/01/21/blogs/san-pietro-e-dintorni/cardinale-contro-cardinale-Uysw2JEWU5DvslAMhMZsGI/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.