TwitterFacebookGoogle+

Cassino: indagato il vescovo per presunte molestie su seminaristi

L’inchiesta era stata avviata nello scorso dicembre quando alla Procura era arrivata una lettera di un seminarista che raccontava presunte molestie subite da parte del vescovo.

Monsignor Gerardo Antonazzo, vescovo della diocesi di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, sarebbe indagato per presunte molestie sessuali a carico di otto seminaristi. Antonazzo, 60 anni il prossimo 20 maggio, avrebbe ricevuto nei giorni scorsi l’avviso di conclusione indagini. L’inchiesta era stata avviata nello scorso dicembre quando alla Procura di Casino era arrivata una lettera firmata da un giovane seminarista che raccontava presunte molestie che lui e altri sette ragazzi, tutti maggiorenni, avrebbero subito parte del vescovo. Del procedimento è titolare il procuratore capo Luciano d’Emmanuele che nei giorni scorsi ha concluso le verifiche e ha chiesto il rinvio a giudizio. Gli atti sono stati inviati alla Santa Sede, per il vaglio di eventuali provvedimenti da adottare nei confronti del vescovo.

Guai finanziari all’abbazia di Montecassino

Nello scorso novembre un blitz della Finanza ha bloccato i conti per 500 mila euro dell’ex abate dell’abbazia di Montecassino, denaro che era destinato alla Caritas diocesana ma che invece era finito nelle tasche di monsignor Pietro Vittorelli. I soldi sarebbero stati riciclati nei conti correnti gestiti dal fratello Massimo, intermediario finanziario.

http://www.corriere.it/cronache/16_aprile_02/cassino-indagato-vescovo-presunte-molestie-seminaristi-1359927c-f8cc-11e5-b97f-6d5a0a6f6065.shtml

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.