TwitterFacebookGoogle+

Cede cavalcavia in Brianza, un morto

Roma – Un cavalcavia è crollato sulla strada statale 36 ‘del lago di Como e dello Spluga’ provocando almeno un morto e 5 feriti. A causare il crollo della struttura sarebbe stato il passaggio di un tir con un trasporto eccezionale. Sono quattro le vetture coinvolte nell’incidente. Un’Audi rossa è rimasta completamente schiacciata (la vittima dovrebbe essere il conducente), un’altra in parte; una terza vettura seguiva il tir ed è precipitata anch’essa sulla strada sottostante mentre una quarta è rimasta in bilico sul cavalcavia. L’incidente avrebbe coinvolto anche un motociclista. 

 

Secondo la prima ricostruzione, il cavalcavia ha ceduto quando il trasporto eccezionale che aveva a bordo travi d’acciaio ne ha raggiunto il centro. Sul tratto sono intervenuti il personale del 118, le squadre Anas, i vigili del fuoco e le forze dell’ordine per i primi accertamenti e le operazioni di soccorso. Il trasporto era stato organizzato dalla ‘Nicoli Spa’ di Albino, in provincia di Bergamo. L’azienda è operativa dal 1973 e dal 2005 è una società per azioni. Contattata dall’Agi la Nicoli ha confermato che il mezzo coinvolto è un loro trasporto eccezionale e ha fatto sapere che i vertici sono subito partiti alla volta del luogo dell’incidente.

 

(27ott-19:00) AnnoneBrianza #vigilidelfuoco per crollo cavalcavia su SS36 LC-MI durante passaggio camion. Coinvolte 4 auto, 1 morto 5 feriti pic.twitter.com/pGFD0mOHoe

— Vigili del Fuoco (@emergenzavvf) 28 ottobre 2016

 L’Anas ha riferito che la Statale è stata chiusa in corrispondenza del km 41,000, tra i Comuni di Cesana Brianza e Annone, in provincia di Lecco. Al momento il traffico è deviato sulla viabilità locale con uscita obbligatoria a Bosisio Parini in direzione nord e a Suello in direzione sud. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.