TwitterFacebookGoogle+

Cei: “Sgomento e indignazione per incidenti braccianti e Bologna”

 

“A nome della Chiesa italiana” il presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, ha voluto esprimere “lo sgomento per i 16 giovani africani vittime in due giorni di incidenti su furgoni senza freni e senza garanzie, e lo sdegno per le disumane condizioni in cui vivono. Tutti – ha scandito il cardinale in una conferenza stampa – sottopagati, tanti pagati al nero. Tutti giovani che pur pagati pochissimo destinavano i loro risparmi alle famiglie in Africa, perché lì sono ancora più poveri. Questi ragazzi – ha aggiunto Bassetti con voce commossa – non possono vivere in tuguri come topi. Per loro si stanno muovendo le istituzioni, a cominciare dal presidente del Consiglio”. Il cardinale Bassetti ha parlato anche dell’incidente a Borgo Panigale. “Non posso – ha detto – non esprimere anche una partecipazione alla tragedia di Bologna. Tutte le nostre strade sono piene di traffico perché tutti si muovono in questi giorni. Ma è prudente che circolino certe autocisterne che sono autentiche bombe? Servono accorgimenti per garantire la vita delle persone. Si è fatto il possibile per evitare queste tragedie?”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.