TwitterFacebookGoogle+

Chi è Ann M. Donnelly, la donna che ha sfidato Trump

E’ firmato da una donna il primo atto di sfida al presidente degli Stati Uniti, Donald Trump: si tratta di Ann M. Donnelly, 57 anni, la giudice federale che con una decisione storica ha bloccato parte del contestato divieto temporale all’entrata negli Stati Uniti per i cittadini di sette Paesi a maggioranza musulmana, imposto dal presidente americano Donald Trump. Il giudice del tribunale del distretto federale di Brooklyn, a New York, ha stabilito che i rifugiati o altre persone interessate dalla misura che sono arrivati negli aeroporti statunitensi, non possano essere espulsi. Si calcola che l’ordinanza di emergenza del magistrato interessa tra le 100 e le 200 persone, fermate negli aeroporti Usa o in transito, dopo che Trump ha firmato il decreto, venerdì, appena una settimana dopo la sua investitura. Con la decisione, il magistrato ha risposto alla denuncia presentata dall’Unione per le Libertà civili (ACLU) in America contro l’ordine esecutivo firmato da Trump, la cui costituzionalità è stata messa in dubbio.

 

Victory!!!!!! pic.twitter.com/uyza3zrQSX

— ACLU National (@ACLU) 29 gennaio 2017

 

“Vittoria”, ha twittato l’organizzazione dopo l’ordinanza. La giudice, secondo cui reinviare le persone fermate nei loro Paesi potrebbe causare “una danno irreparabile”, non ha stabilito se le persone interessate possano rimanere in Usa né si è pronunciata sulla Costituzionalità della misura, ma ha fissato una nuova udienza per il 21 febbraio, in modo da poter tornare ad affrontare la questione. 

Leggi anche: l’articolo dell’huffington post

Da Washington a San Francisco, dove erano sorte proteste spontanee contro l’ordine esecutivo di Trump, si moltiplicano i ringraziamenti alla Donnelly, che anche su Twitter viene dipinta come la donna che ha dato una lezione a Trump

 

To those fleeing persecution, terror & war, Canadians will welcome you, regardless of your faith. Diversity is our strength #WelcomeToCanada

— Justin Trudeau (@JustinTrudeau) January 28, 2017

 

#WelcometoScotland too. https://t.co/ICmmBgr8Rf

— Nicola Sturgeon (@NicolaSturgeon) January 28, 2017

 

I stand with the people gathered across the country tonight defending our values & our Constitution. This is not who we are.

— Hillary Clinton (@HillaryClinton) January 29, 2017

 

Deeply moved today visiting @FordsTheatreNPS and Peterson House where Abraham Lincoln took his last breath. His words are timeless. pic.twitter.com/z6mMAvOdzK

— Tim Cook (@tim_cook) January 28, 2017

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.