TwitterFacebookGoogle+

Chi è Gianni Lemmetti, nuovo assessore (terzo in un anno) al Bilancio di Roma

Si potrebbe dire ‘non c’è due senza tre’, dal momento che Gianni Lemmetti è il terzo assessore al Bilancio della giunta Raggi in poco più di un anno di amministrazione. Sarà lui a sostituire Andrea Mazzillo che a sua volta, nel settembre 2016, aveva preso il posto di Marcello Minenna. Lemmetti dovrà quindi salutare la giunta del sindaco di Livorno Filippo Nogarin (M5S), dove ricopriva l’incarico  di assessore al Bilancio e alle Partecipate per assumere la stessa delega al Comune di Roma.

Commercialista, esperto di sistemi di qualità

Gianni Lemmetti è nato a Pietrasanta nel 1969, è dottore commercialista e titolare di uno studio a Lido di Camaiore. Si è laureato a Pisa in Economia e Commercio nel 2001. Il nuovo assessore al Bilancio di Roma è sposato e ha due figli e da qualche anno risiede a Collodi. Nel suo curriculum – si legge sul Tirreno – figurano una serie di consulenze incentrate sull’elaborazione dei sistemi di qualità.

“Nato a Pietrasanta, residente per anni a Lido. Dopo un po’ di tempo all’estero (Est Europa, Marocco, Lucca) e varie vicissitudini, sono tornato a Viareggio, in Darsena. Di lavori ne svolgo molti, da dottore commercialista a consulente di organizzazione aziendale, e titolare di un negozio. Le mie competenze, se ci sono, verranno fuori poco alla volta”. E’ questa la presentazione che fece di sé stesso sul forum dei grillini della Versilia, quando per la prima volta mise piede nel mondo dei Cinque Stelle. Nel 2013 Lemmetti si era proposto a V2.Zero, un movimento di Viareggio e Torre del Lago che aveva promosso una raccolta di curriculum per esprimere candidature a sindaco e assessore del Comune versiliese: “La mia formazione – scrive – avvicina la mia candidatura a ruoli che sono più in linea con organismi di diritto privato (società partecipate) che di diritto pubblico (enti territoriali). La mia volontà è di mettermi a disposizione a beneficio di tutti i cittadini e sono disponibile per entrambe le aree, quindi anche per l’assessorato al Bilancio, come ruolo amministrativo e trasversale per tutte le Politiche che verranno intraprese”.

Assolto da un’accusa di appropriazione indebita

Il nuovo assessore romano due anni fa è stato assolto dall’accusa di appropriazione indebita perché ‘il fatto non sussiste’. I fatti risalgono al 2006-2007, quando Lemmetti lavorava come cassiere alla discoteca Seven Apples di Focette. Il titolare del locale lo aveva accusato di essersi intascato 1500 euro. Il processo, durante il quale è stato assolto, si è concluso a gennaio 2012. “In realtà fu una causa di lavoro. A quei tempi lavoravo in discoteca per mantenermi agli studi. Mi hanno accusato ingiustamente e io mi sono battuto in ogni modo per dimostrare la mia innocenza che il giudice ha riconosciuto”, spiega lui stesso dopo la’sssoluzione. Anche se – scrive sempre il Tirreno – i tempi non coincidono perché i fatti si riferiscono al 2006, ma la laurea Lemmetti l’ha conseguita nel 2001.

Cosa faceva prima di arrivare a Roma

Gianni Lemmetti – si legge su nextquotidianonella giunta del sindaco Filippo Nogarin (M5S) era uno degli assessori di maggior spessore. È lui che a Livorno ha gestito la delicata questione di Aamps, la partecipata al 100% del Comune che si occupa di igiene ambientale e raccolta di rifiuti, gravata da una pesante situazione finanziaria. E’ stato l’assessore a caldeggiare l’idea di portare l’azienda sulla strada del concordato preventivo in continuità. A Roma Lemmetti ritroverà Luca Lanzalone, l’avvocato genovese che da aprile scorso è alla presidenza della multiutility romana Acea, e che a Livorno è conosciuto per aver lavorato a fianco dell’amministrazione proprio sul concordato preventivo di Aamps.

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.