TwitterFacebookGoogle+

Chi ha vinto nei ballottaggi

Netta affermazione del centrodestra di ballottaggi per l’elezione dei sindaci in 111 Comuni e secca sconfitta per il centrosinistra, con i grillini che vincono in 8 dei dieci comuni in cui sono arrivati al secondo turno anche se quelli di maggiore importanza non superano le dimensioni di Carrara e Guidonia, alle porte di Roma.

Centrodestra 9, centrosinistra 2

Il ballottaggio quindi premia il centrodestra che tra le amministrazioni in ballo ne conquista 15 quando ne aveva 6 e boccia il centrosinistra che piazza la bandierina su Taranto e Lecce, quest’ultima strappata al dominio della destra. L’ex premier Matteo Renzi, ammette che le consultazioni potevano andare meglio e che gran parte della sconfitta è la conseguenza delle spaccature e delle frizioni all’interno del Pd, mentre Renato Brunetta sottolinea come il centrodestra, unito, vince. 

Tra i risultati più sorprendenti c’è certamente Genova, dove Marco Bucci è il nuovo sindaco, avendo sconfitto Gianni Crivello (centrosinistra). Come Genova, La Spezia: il secondo turno delle amministrative qui è favorevole a Peracchini (centrodestra), che vince su Manfredini (centrosinistra).

Fa il bis alla guida di Parma Federico Pizzarotti, sindaco ex M5s, che si è presentato con una lista civica e ha battuto Paolo Scarpa del centrosinistra.

Verona Lega e Fi conquistano la città con Federico Sboarina, ex assessore dello stesso sindaco uscente, che batte l’avversaria Patrizia Bisinella, senatrice e fidanzata di Tosi.

Ecco com’è andata nei centri più importanti

L’affluenza è stata pari al 46,03%, dodici punti in meno rispetto al primo turno.

Ballottaggi vinti dal centrodestra:

  • GENOVA (Marco Bucci, 55,2%)
  • VERONA (Federico Sboarina, 58,1%)
  • L’AQUILA (Pierluigi Biondi, 53,5%)
  • CATANZARO (Sergio Abramo, 64,2%)
  • PIACENZA (Patrizia Barbieri, 58,5%)
  • COMO (Mario Landriscina, 52,7%)
  • ALESSANDRIA (Gianfranco Cuttica di Revigliasco, 55,7%)
  • ASTI (Maurizio Rasero, 54,9%)
  • MONZA (Dario Allevi, 51,3%)
  • GORIZIA (Rodolfo Ziberna, 59,8%)
  • LA SPEZIA (Pierluigi Peracchini, 60%)
  • PISTOIA (Alessandro Tomasi, 54,3%)
  • RIETI (Antonio Cichetti, 50,2%)
  • LODI (Sara Casanova, 56,9%)
  • ORISTANO (Andrea Lutzu, 65,3%)

Ballottaggi vinti dal centrosinistra:

  • PADOVA (Sergio Giordani, 51,8%)
  • TARANTO (Rinaldo Melucci, 50,9%)
  • LECCE (Carlo Maria Salvemini, 54,8%)
  • LUCCA (Alessandro Tambellini, 50,5%)

Ballottaggi vinti dal Movimento Cinque Stelle:

  • CARRARA (Francesco De Pasquale, 65,6%)

Ballottaggi vinti da candidati indipendenti:

  • PARMA (Federico Pizzarotti, 57,9%)
  • BELLUNO (Jacopo Massaro, 63,2%)

TRAPANI sarà commissariata. le inchieste giudiziarie avevano lasciato un solo candidato superstite, Pietro Savona del Pd, che per essere eletto avrebbe dovuto sperare non solo nella maggioranza dei voti espressi ma in un quorum del 50%. L’affluenza definitiva è stata però pari al 26,75%, contro il 58,94% del primo turno. 

Le reazioni

Tra i primi a esprimersi, su Twitter, quella del leader del Carroccio, Matteo Salvini.

Urne chiuse, GRAZIE a chi è andato a votare.
Sensazioni positive, ci sentiamo più tardi.#andiamoagovernare #ballottaggi #exitpoll

— Matteo Salvini (@matteosalvinimi) 25 giugno 2017

Il segretario del Pd, Matteo Renzi, interviene invece solo dopo i risultati definitivi.

Renato Brunetta a Porta a Porta parla di una “tranquilla, straordinaria vittoria del centrodestra”. E pensa già alle politiche la numero uno di Fratelli D’Italia, Giorgia Meloni.

#ballottaggi : italiani 1, Renzi 0. Grillo non classificato. È il nostro tempo, saremo all’altezza #governoacasa #unitisivince #noperditempo

— Giorgia Meloni ن (@GiorgiaMeloni) 25 giugno 2017

Se a destra si festeggia, a sinistra c’è chi chiede un’autocritica, come il senatore di Mdp Arturo Scotto.

La destra è forte. Vince dal sud al nord. La sinistra perde roccaforti storiche. Milioni vanno nell’astensione. O si cambia o si muore.

— Arturo Scotto (@Arturo_Scotto) 25 giugno 2017

Secondo il senatore del Pd, Andrea Marcucci, a garantire il trionfo del centrodestra è stata la capacità di intercettare i voti grillini.

L’elettorato #M5S ha scelto di votare la destra #ballottaggi

— Andrea Marcucci (@AndreaMarcucci) 25 giugno 2017

Quanto ai Cinque Stelle, Luigi Di Maio prova a vedere il bicchiere mezzo piano.

Con 8 ballottaggi vinti su 10 siamo a 45 #sindaci5stelle: una crescita di oltre il 20%. Auguri a tutti!

— Luigi Di Maio (@luigidimaio) 25 giugno 2017

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.