TwitterFacebookGoogle+

Chiuso per sempre il mercato abusivo davanti alla moschea di Roma?

Niente mercatino stamattina davanti alla grande moschea di Roma, all’Acqua Acetosa. Nemmeno una bancarella, zero macchine usate come vetrine, nemmeno un bustone di vestiti o un furgone per il kebab. I vigili urbani hanno presidiato il grande spiazzo davanti a Monte Antenne che costeggia la magnifica costruzione progettata da Paolo Portoghesi e impedito l’arrivo degli abusivi che da anni, tutti i venerdì, allestiscono un grande mercato dell’usato paralizzando il traffico sotto ai Monti Parioli.

Molte le segnalazioni e le proteste arrivate anche di recente ai vigili del secondo gruppo da parte degli abitanti della zona. Sulle decine bancarelle improvvisate e non autorizzate davanti alla moschea merce di tutti i tipi, anche generi alimentari, vestiti usati, ricambi auto, elettronica. Un mercato in cui tutte le settimane arrivano ambulanti da molte zone della città, senza nessuna licenza. Il traffico si blocca e per ore, dal primo pomeriggio, tutta l’area resta sporca e piena di resti del mercato. Così da anni. Stamattina la sorpresa: un’auto della Municipale a presidiare lo spiazzo e ad a impedire l’arrivo dei camion. Divieto di qualunque attività non autorizzata. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.