TwitterFacebookGoogle+

Cile: 24 ore dopo sisma onde tsunami arrivate fino in Giappone

(AGI) – Tokyo, 18 set. – Piccole onde tsunami hanno raggiunto le coste del Giappone 24 ore dopo il forte sisma, magnituto 8.3, che ieri sera ha terrorizzato il Cile, uccidendo 12 persone e costringendo all’evacuazione circa un milione di abitanti. Onde alte poco meno di un metro hanno raggiunto questa mattiba verso le 9.30 ora locale la costa giapponese nella zona di Kuji, secondo quanto reso noto dal servizio meteo di Tokyo. I residenti sono stati invitati a tenersi lontani dall’acqua. “A questo livello lo tsunami non e’ pericoloso per la terraferma – e’ stato spiegato – ma le correnti sott’acqua sono molto forti”. In Cile intanto si contano i danni del terremoto, il sesto per intensita’ nella storia geologica del Cile e il piu’ forte a livello mondiale registrato quest’anno. La regione piu’ colpita e’ stata quella centrale, con l’epicentro a circa 228 chilometri a nord della capitale, Santiago. Nelle ore successive al sisma, onde alte fino a 4,5 metri hanno colpito la costa di Coquimbo, travolgendo barche, auto e abitazioni. Simili scene di devastazione si sono verificate a Illapel. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.