TwitterFacebookGoogle+

Cina: dati sul commercio confermano il rallentamento

(AGI) – Pechino, 8 set. – I dati cinesi sul commercio ad agosto registrano un nuovo rallentamento dell’economia: le esportazioni sono calare – su base annua – del 6,1%, le importazioni del 14,3, mentre il suplus commerciale resta alto segnando un +20,1%. Secondo i dati forniti in yuan dalle Dogane cinesi il calo dell’export – inferiore alle attese – ad agosto del 6,1 su base annua e’ pari a 1,200 miliardi di yuan (168 miliardi di euro), rappresenta comunque un miglioramento rispetto al -8,9% registrato a luglio. Il dato dell’expprt e’ significativo sullo stato di salute dell’economia cinese perche’ Pechino e’ ancora la fabbrica del mondo ed il tentativo di compensare il calo della domanda esterna con l’aumento di quella interna e’ ancora ‘in fieri’. Le importazioni, sono invece letteralmente crollate del 14,3% e’ da attribuire al crollo del prezzo delle materie prime ed e’ il decimo calo consecutivo dell’import. La bilancia commerciale resta attiva con un aumento del 20,1% a quota 368 miliardi di yuan (51 miliardi di euro). (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.