TwitterFacebookGoogle+

Cina: pranzi a base di tigre, uomo d'affari condannato a 13 anni

(AGI) – Pechino, 30 dic. – Un uomo d’affari cinese e’ stato condannato a 13 anni di carcere per aver acquistato e mangiato tre tigri. L’immobiliarista Xu aveva “l’hobby di disossare zampe di tigre, collezionare i loro organi sessuali, mangiare la loro carne e bere il sangue”, scrive l’agenzia cinese Xinhua. L’uomo l’anno scorso organizzo’ tre viaggi a Leizhou, nella provincia meridionale di Guangdong, assieme ad altre 14 persone. Secondo il sito governativo gxnews.com.cn, Xu acquisto’ le tigri “per una grossa somma di denaro” e assieme ai suoi ospiti le smembro’, riprendendo la scena con un cellulare. Il filmato e’ finito nelle mani della polizia che ha sequestrato dalla casa dell’uomo otto pezzi di carne, organi sessuali e ossa di tigre, assieme a 16 gechi e un cobra. Oltre alla condanna a 13 anni di carcere, Xu deve pagare una multa di 1,55 milioni di yuan (205mla euro). Le altre persone che hanno partecipato ai cruenti banchetti a base di tigre dovranno scontare una pena che va dai 5 ai 6 anni e mezzo di prigione. Le ossa di tigre sono state a lungo ingrediente di una medicina tradizionale cinese ed e’ credenza popolare in alcuni Paesi asiatici che gli organi delle tigri possano migliorare le prestazioni sessuali. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.