TwitterFacebookGoogle+

Cina: premier prevede un "atterraggio morbido" per l'economia

(AGI) – Pechino, 10 set. – Rinnovata fiducia nel futuro dell’economia cinese da parte del primo ministro, Li Keqiang, che questa mattina ha parlato in un discorso alla cerimonia di apertura del World Economic Forum di Dalian. L’economia cinese, ha sottolineato il premier, non e’ a rischio di schiantarsi contro un muro (“Hard landing”) perche’ il governo e’ in grado di sostenere la crescita e di mantenere gli obiettivi per quest’anno. “Ci sono stati alti e bassi – ha dichiarato il premier – ma l’andamento generale resta positivo”. Li Keqiang ha poi ricordato il ruolo della Cina nell’economia globale: il gigante asiatico ha contribuito per il 30% della crescita mondiale nel primo semestre di quest’anno, ha dichiarato Li. L’economia cinese ha basi solide, ha continuato anche se il premier non si dice “ciecamente ottimista” sulla crescita: ieri Li aveva parlato di “difficolta’” che permangono nell’economia cinese, anche se aveva rassicurato la platea sulle misure messe in campo dal governo per “stabilizzare il mercato e prevenire la diffusione dei rischi”. Il premier ha poi ricordato il ruolo delle imprese di piccole e piccolissime dimensioni, che ha definito “la speranza e il futuro della Cina”, su cui il governo punta per l’innovazione industriale. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.