TwitterFacebookGoogle+

Cina: sisma magnitudo 6, 4 Xinjang seguito da scosse assestamento

(AGI) – Washington, 3 lug. – E’ stata riavista al rialzo, a 6,4, la magnitudo del sisma che ha colpito la regione occidentale e desertica cinese dello Xinjang, al confine con Tajikistan e Pakistan, seguita a sua volte da due scosse di assestamento di 4,4 e 4,7.. Secondo quanto riferisce l’Istituto Geologio Usa (Usgs) la prima scossa si e’ verificata alle 9,07 locali (le 3,07 in Italia) a 95 km dalla citta’ di Yiliqi. Le altre due sono avvenute rispettivamente a 74 e 83 km sempre dalla citta’ della minoranza musulmana e turcofona uighura di Yiliqi. Tutte con ipocentro molto basso, il punto sottoterra in cui si verifica materialemnte il sisma: la prima 20 km e le altre due 10 km. Piu’ basso e’ l’ipocentro maggiori sono gli effetti in superficie. Non si ha al momento notizia di danni o vittime. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.