TwitterFacebookGoogle+

Cina: yuan ai massimi da tre mesi

(AGI) – Pechino, 18 mar. – Yuan ai massimi da tre mesi contro il dollaro, in calo dopo le riduzioni delle aspettative su nuovi innalzamenti dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. La banca centrale cinese ha fissato oggi la parita’ sul biglietto verde a 6,4628, in aumento dello 0,51% rispetto al valore di ieri, e al livello piu’ alto dal dicembre scorso. Nelle contrattazioni sulle piazze cinesi, in mattinata, lo yuan ha toccato un massimo di 6,4625 sul dollaro, in rialzo di 214 punti base rispetto a ieri, mentre a meta’ mattina aveva ridotto i guadagni scendendo a quota 6,4655, in rialzo dello 0,42% rispetto alla chiusura di giovedi’. Tiene anche lo yuan offshore, che ha guadagnato oltre duecento punti base, in mattinata, a 6,4443 sul biglietto verde. Nel 2015, la valuta cinese si era indebolita del 4,7% sul dollaro, soprattutto dopo le svalutazioni sorpresa di agosto scorso. Nei giorni scorsi, il governatore della banca centrale, Zhou Xiaochuan, aveva rassicurato i mercati sulla tenuta della valuta cinese, sottolineando che “non ci sono le basi per la svalutazione” della valuta cinese. Piu’ scettici, invece, gli analisti, secondo cui la People’s Bank of China, non permetterebbe un rialzo sostenuto dello yuan, per non danneggiare le esportazioni e i fondamentali dell’economia. (AGI)

.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.