TwitterFacebookGoogle+

Citigroup, vittoria Trump causerebbe recessione globale

Washington, 25 ago. – Se Donald Trump diventera’ il prossimo presidente degli Stati Uniti questo evento da solo causera’ una recessione globale dell’ordine “dello 0,7/0,8%” a causa dell’incertezza sul futuro dell’economia che la vittoria del candidato repubblicano porterebbe con se’. Questa la previsione del colosso bancario Usa Citigroup in una ricerca condotta dal suo capo economista, Willem Buiter. Invece una vittoria di Hillary Clinton, accusata di essere molto vicina a Wall Stret di cui Citigroup è uno dei pilastri, non altererebbe il corso dell’economia mondiale per “la continuita’ nelle sue politiche”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.