TwitterFacebookGoogle+

Colombia, Santos punta sul dialogo per salvare pace con Farc

Bogotà – Deciso a non rinunciare alla pace con le Farc, il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, ha annunciato una nuova fase di dialogo nazionale con l’opposizione dell’ex presidente Alvaro Uribe; e ha designato un gruppo di uomini del governo per rilanciare i colloqui e valutare le modifiche da apportare all’accordo di pace con le Farc. Lo ha annunciato al termine di un incontro con i leader dei partiti politici.

‘No’ per un pugno di voti all’accordo con le Farc

L’ex presidente Uribe, che ha guidato e vinto la campagna del ‘no’ al referendum sull’accordo di pace, non ha partecipato all’incontro ma ha nominato tre negoziatori peri colloqui con il governo. Dobbiamo “affrontare tutti i temi necessari per tenere in piedi l’accordo e realizzare con successo il sogno di tutta la Colombia di mettere fine alla guerra con la Farc”, ha detto Santos.

L’equipe di negoziatori del governo e’ composta dal ministro degli Esteri, Maria Ángela Holguín, quello della Difesa, Luis Carlos Villegas, e dal capo negoziatore con la guerriglia, Humberto de la Calle, che si era dimesso dopo il fallimento del referendum. Santos ha ripetuto il suo appello all’unità e ha chiesto di “lasciarsi alle spalle le polemiche, gli odi e la polarizzazione”; ed ha assicurato che “con la volontà di pace di tutte le parti” si potrà “arrivare presto a soluzioni soddisfacenti per tutti”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.