TwitterFacebookGoogle+

Come aiutare, queste le principali iniziative in campo

Roma – Le drammatiche immagini del sisma di magnitudo 6 che ha devastato il Centro Italia hanno messo immediatamente in moto la macchina della solidarieta’, sia a livello istituzionale che con moltissime iniziative di associazioni private. Dall’sms da due euro fino ai bonifici passando per l’assistenza tecnica, ecco alcune delle iniziative a sostegno delle popolazioni sfollate del reatino .

La Protezione civile, in base a un protocollo tra il dipartimento dell’ente e gli operatori di telefonia, ha attivato il numero solidale 45500 che permette di donare due euro inviando un sms o effettuando una chiamata da rete fissa. – La Croce Rossa, sul sito, nella sezione dedicata in home page, spiega che e’ possibile donare attraverso l’Iban: IT40F0623003204000030631681 utilizzando la causale “Terremoto Centro Italia”. La Cri ha inoltre attivato il numero telefonico 06 5510 dedicato al servizio donazioni e l’indirizzo email aiuti@cri.it.

Amatriciana solidale a Roma, camerieri devolvono mance

In collaborazione con Poste Italiane e’ stato poi istituito un nuovo conto corrente intestato a “Poste Italiane con Croce Rossa Italiana – Sisma del 24 agosto 2016. Il codice IBAN e’ IT38R0760103000000000900050. I residenti all’estero potranno versare offerte sullo stesso conto. Il codice BIC/SWIFT per inviare bonifici dall’estero e’ BPPIITRRXXX.

La Conferenza episcopale italiana ha disposto stanziamento di un milione di euro dai fondi dell’otto per mille. Indetta anche una colletta nazionale che si terra’ il prossimo 18 settembre nelle Chiese. Le offerte potranno essere inviate anche tramite bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.

La Coop ha avviato una campagna di solidarieta’ direttamente nei punti vendita dove si potra’ effettuare donazioni con la causale “Emergenza Terremoto” o inviare somme su conto corrente presso Unicredit (IBAN IT 73 A 02008 02854 000104429141 intestatario del c/c Coop Centro Italia causale “Raccolta fondi per terremoto”).

Sostegno anche dal mondo della cultura: secondo quanto annunciato dal ministro dei beni culturali e turismo Dario Franceschini, tutti gli incassi dei musei di domenica 28 agosto saranno destinati alle aree terremotate.

Lo sport e’ sceso in campo con la Lega Calcio di Serie A che ha annunciato a breve “un’importante iniziativa”. I dettagli e le modalita’ di attuazione della stessa saranno resi noti in occasione della prossima Assemblea di Lega, in programma entro meta’ settembre. La proprieta’ cinese dell’Inter attraverso il colosso Suning ha fatto sapere che donera’ 200.000 euro ai terremotati.

Alitalia ha invece offerto la propria disponibilita’ alle autorita’ nazionali e locali coinvolte nell’emergenza, anche attraverso il contributo di un team della Compagnia appositamente addestrato per l’assistenza psicologica. La compagnia fa sapere che “intende inoltre contribuire alla raccolta fondi sia direttamente, con apposito conto corrente bancario aperto alle donazioni volontarie del proprio personale, sia attraverso la promozione del “numero solidale emergenza sisma” (45500) istituito dal Dipartimento della Protezione Civile attraverso annunci rivolti ai passeggeri a bordo degli aerei. Alitalia ha inoltre messo a disposizione della Croce Rossa lenzuola, coperte, posate, piatti, vassoi e altri generi di prima necessita’. E sta studiando iniziative per agevolare il ricongiungimento dei parenti delle vittime del terremoto attraverso la propria rete di collegamenti”.

Anche il concertone finale della Notte della Taranta, in programma dopodomani 27 Agosto a Melpignano (Lecce),si trasforma in una maratona di solidarieta’ a favore delle popolazioni colpite dal sisma. Il pubblico in piazza e quello che seguira’ l’evento in diretta su Rai 5 (canale 23 a partire dalle 22.30) potra’ effettuare delle donazioni che finanzieranno la ricostruzione di un’opera nei territori colpiti dal terremoto, opera che sara’ individuata dalla Regione Puglia.

Airbnb ha invece invitato tutti i suoi ‘host’ nelle zone vicino a quelle colpite dal terremoto ad aprire le case agli sfollati. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.