TwitterFacebookGoogle+

Confermata efficacia farmaco contro sclerosi multipla

Roma – Il farmaco sperimentale ocrelizumab di Roche conferma di avere un’efficacia superiore contro la sclerosi multipla recidivante-remittente la sclerosi multipla primariamente progressiva. Questi, in sintesi, i risultati ottenuti da tre studi di fase 3, presentati in occasione del 68esimo convegno annuale dell’American Academy of Neurology in corso dal 15 al 21 aprile a Vancouver, Canada. I dati presentati dimostrano che ocrelizumab riduce significativamente la progressione della disabilita’ e il danno del tessuto cerebrale in entrambe le forme di sclerosi multipla. Ocrelizumab e’ un anticorpo monoclonale umanizzato sperimentale, progettato per colpire in maniera selettiva le cellule di un tipo specifico di cellule immunitarie considerate tra le principali responsabili del danno alla mielina (ovvero la guaina protettiva che ricopre le fibre nervose isolandole e fungendo loro da supporto) e all’assone (cellula nervosa), che si osserva nella sclerosi multipla e che determina disabilita’. A febbraio 2016, la Food and Drug Administration, l’agenzia regolatoria americana, ha riconosciuto a ocrelizumab la designazione di “Breakthrough Therapy” (terapia fortemente innovativa) per il trattamento di pazienti affetti da sclerosi multipla primariamente progressiva. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.