TwitterFacebookGoogle+

Coniugi uccisi: convalidato fermo ivoriano. Gip, forti indizi; spuntano collana e video

(AGI) – Catania, 3 set. – Il gip del Tribunale di Caltagirone, Ivana Maria Cardillo, nella convalida del provvedimento di fermo di Mamadou Kamara per l’omicidio dei coniugi di Palagonia, disponendo la carcerazione, ha ritenuto “sussistenti gli indizi di colpevolezza nei confronti dell’indagato e valutato anche il pericolo di fuga e l’inquinamento delle prove”. Prima davanti agli investigatori della Mobile e del Commissariato di Caltagirone, poi durante l’udienza di convalida del fermo, l’indagato si e’ continuato a dire ‘innocente’.

Convalidato il fermo dell’ivoriano, resta in carcere

Ma al Gip non avrebbe saputo spiegare perche’ indossava gli indumenti della vittima, Vincenzo Solano e perche’ nel borsone, di rientro al Cara, c’erano i suoi pantaloni insanguinati, il telefonino della vittima, un pc portatile, due macchine fotografiche e una collana d’oro, rubate nella villa di Palagonia. In casa Solano, gli investigatori hanno trovato parte di una collana che l’extracomunitario indossava quando e’ stato fermato. Secondo l’accusa, si sarebbe rotta durante la colluttazione che avrebbe avuto con Vincenzo Solano e con la moglie Merceds Ibanez. Sul fronte delle indagini, ci sarebbero alcune immagini del sistema di video sorveglianza della zona al vaglio degli inquirenti. Dai frame si vedrebbe una persona, proprio Kamara, da solo. .

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.