TwitterFacebookGoogle+

Coniugi uccisi: esplode rabbia, ci ammazzano ed e' colpa dello Stato

(AGI) – Catania, 2 set. – “Al governo non interessa niente di noi”. “E’ colpa sua di quanto e’ successo”. “Lo Stato non e’ dalla nostra parte, ci ha abbandonato da anni a questo enorme problema e adesso vengono pure a ucciderci in casa”. Esplode la rabbia a Palagonia nel giorno dei funerali ai coniugi ammazzati nella loro villetta. Numerosi i cittadini che hanno manifestato il loro dolore e il loro sgomento presso la camera ardente allestita in municipio. La famiglia, che nei giorni scorsi ha duramente contestato il premier e l’esecutivo nazionale, ha voluto le esequie in forma privata per impedire le “passerelle della politica”. Per il delitto e’ stato fermato un ivoriano di 18 anni, oggi sottoposto all’udienza di convalida. Ma secondo le risultanze dell’autopsia avrebbe agito con altre persone. Cosi’ la tensione resta alta e crescono la paura e il senso di solitudine. AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.