TwitterFacebookGoogle+

Coniugi uccisi: piu' di un killer, autopsia rafforza ipotesi

(AGI) – Catania, 1 set. – Un cacciavite e una grossa tenaglia o una pinza potrebbero essere le ‘armi’ utilizzate per uccidere Vincenzo Solano, 68 anni e la moglie Mercedes Ibanez, 70 anni nella loro villetta di Palagonia. E’ quanto emerge dall’autopsia. Secondo ambienti investigativi, l’esame medico legale porta ad ipotizzare che sulla scena del delitto ci fosse piu’ di una persona. Per il delitto al momento e’ stato fermato solo un ivoriano di 18 anni, che era ospite del Cara di Mineo. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.