TwitterFacebookGoogle+

Conti pubblici, rapporto deficit/Pil scende al 2,6%

Roma – Complessivamente, nel 2015 il rapporto tra indebitamento netto e Pil e’ stato pari al 2,6%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto a quello del 2014.Lo rileva l’Istat nel Conto economico trimestrale delle amministrazioni pubbliche. Nel quarto trimestre 2015 l’indebitamento netto delle Amministrazioni Pubbliche in rapporto al Pil (dati grezzi) e’ stato pari al 2,2%, risultando inferiore di 0,2 punti percentuali rispetto a quello del corrispondente trimestre del 2014. Nello stesso periodo il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) e’ risultato positivo e pari a 8.112 milioni di euro. L’incidenza dell’avanzo sul Pil e’ stata dell’1,9%, inferiore di 0,3 punti percentuali rispetto a quella registrata nel quarto trimestre del 2014. Il saldo corrente nel quarto trimestre 2015 e’ stato positivo e pari a 9.732 milioni di euro con un’incidenza sul Pil dello 2,3% (0,8% nel corrispondente trimestre dell’anno precedente). (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.