TwitterFacebookGoogle+

Controllo psicologico su figli danneggia salute mentale

(AGI) – Londra, 4 set. – I genitori che esercitano un controllo
psicologico sui propri figli potrebbero rischiare di
danneggiarli per la vita. E il danno causato e’ paragonabile
all’angoscia mentale che una persona prova dopo la morte di un
amico o di un parente. Uno studio della University College di
Londra ha scoperto che non permettere a un bambino di prendere
le proprie decisioni, la creazione di dipendenza e l’invasione
della loro privacy, possono riportare danni al benessere
mentale. Per arrivare a queste conclusioni, pubblicate sul
Journal of Positive Psychology, i ricercatori hanno seguito
oltre 5mila persone dalla loro nascita nel 1946. Gli studiosi
hanno esaminato il controllo psicologico e del comportamento
utilizzando un questionario volto a valutare il legame con i
genitori. I risultati hanno evidenziato che il comportamento
dei genitori puo’ avere un impatto a lungo termine. “Il
controllo psicologico e’ risultato significativamente associato
con una soddisfazione della vita e un benessere mentale piu’
basso”, ha spiegato Mai Stafford, che ha coordinato lo studio

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.