TwitterFacebookGoogle+

Coprì i casi di abusi su minori, si dimette vescovo irlandese

Il Papa, che ha chiesto le sue dimissioni, le ha accettate oggi. Nella nota della Chiesa irlandese si fa riferimento solo ai problemi di salute del vescovo e non agli abusi sessuali.

Monsignor Martin Drennan non è più vescovo di Galway e Kilmacduagh. Il nome dell’ex ausiliare di Dublino, il cui nome compariva nei due rapporti governativi (Ryan e Murphy): il religioso ha coperto alcuni preti pedofili, insabbiando le prove di alcuni casi di abusi sessuali su minori. Le due inchieste spinsero nel 2010 Benedetto XVI ad avviare un drastico cambio ai vertici della Chiesa Irlandese. Le sue dimissioni, fortemente volute da Papa Francesco è arrivata due giorni dopo la notizia che anche il cardinal Pell, prefetto agli Affari economici del Vaticano, è indagato per presunti abusi sui minori.

Dei sei vescovi accusati dal rapporto Murphy, Drennan era stato l’unico a rimanere in carica. Il Pontefice però gli ha chiesto di ritirarsi e alla fine anche lui ha dovuto cedere. Prima di diventare vescovo Drennan, già professore di Sacra Scrittura nel “St. Patrick’s College” di Maynooth, era stato promotore del movimento sacerdotale “Fraternitas Jesus” e direttore della “Fraternità per i laici” di Charles de Foucauld.

Francesco ha accolto oggi anche le dimissioni di un altro presule irlandese, Seamus Freeman, per ragioni legate invece alla conduzione della diocesi di Ossory. Le due decisioni fanno parte della nuova politica della Chiesa Cattolica portata avanti fin dall’arrivo sul soglio di Pietro da Francesco, che vuole liberarsi di tutti i vescovi che non hanno seguito in modo responsabile le procedure per i casi di abusi sessuali da parte di ecclesiastici.

La Conferenza episcopale irlandese che ha diramato oggi un comunicato sulle dimissioni, e sulla accettazione del Papa, ha sottolineato però che il vescovo si è dimesso “per motivi di salute e su consiglio dei medici”. Nelle note biografiche non si fa nessun riferimento ai fatti di quegli anni.

http://www.globalist.it/world/articolo/203974/copr-i-casi-di-abusi-su-minori-si-dimette-vescovo-irlandese.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.