TwitterFacebookGoogle+

Cosa c'è scritto sul libro che l'ex capo dell'Fbi licenziato da Trump sta scrivendo

James Comey, l’ex direttore dell’Fbi cacciato malamente da Donald Trump nel mezzo della bufera per le indagini sul ‘Russiagate’, ha firmato un contratto da due milioni di dollari per scrivere un libro. La notizia non arriva inaspettata: la domanda non era se l’avrebbe fatto, ma quando. 

Dal caso delle mail della Clinton al Russiagate

L’editore Flatiron Books ha anticipato che il libro tratterà del tema della leadership e di come prendere decisioni. In concreto, la parte più attesa è quella che riguarda come Comey ha gestito l’indagine dei federali sul caso delle email di Hillary Clinton, rea di aver utilizzato un server di posta privato quando era segretario di Stato. Uno scandalo per il quale l’ex candidata dei Democratici è stata messa alla gogna per mesi, influendo pesantemente sulla sua sconfitta alle elezioni presidenziali dello scorso anno.

Occhi ugualmente puntati sul Russiagate, ovvero l’inchiesta sulle possibili collusioni tra il Cremlino e lo staff di Donald Trump durante la campagna elettorale Usa. Comey infatti è stato licenziato in tronco il 9 maggio dal presidente con l’accusa di non aver saputo gestire l’inchiesta sullo scandalo delle mail della Clinton. Pochi giorni dopo, però, Trump ha anche ammesso che tra le motivazioni rientrava anche l’indagine sui possibili collegamenti con Mosca. Comey si è difeso davanti al Congresso, rivelando che in un incontro alla Casa Bianca gli era stato chiesto di insabbiare il lavoro del Bureau sull’ex consigliere per la sicurezza nazionale, Michael Flynn, e i suoi contatti con i russi.

Promessi “aneddoti ancora sconosciuti”

Forte dei suoi vent’anni al servizio del governo – prima al dipartimento di Giustizia e poi alla guida dell’Fbi – Comey offrirà “esempi da alcune delle situazioni di più alto interesse degli ultimi due decenni del governo Usa”, ha fatto sapere l’editore in una nota. E per solleticare l’interesse dei futuri lettori, Flatiron Books ha assicurato che l’autore “condividerà aneddoti ancora sconosciuti prendendo dalla sua lunga e onorevole carriera”.

Durante la sua carriera, James Comey ha dovuto affrontare decisioni difficili, una dopo l’altra, mentre serviva i leader del nostro Paese. Il libro promette di portarci dentro questi straordinari momenti della nostra storia, mostrandoci come questi leader si sono comportati sotto pressione. Nel farlo, il direttore Comey ci darà un accesso senza precedenti ai corridoi del potere e una lezione degna di nota sulla stessa leadership”.

“Comey vuole raccontare la sua storia”

“Ci sta lavorando duramente in questo momento. Vuole raccontare la sua storia”, ha confermato l’avvocato Matt Latimer che, insieme a Keith Urbahn, assiste l’ex direttore dell’Fbi nell’accordo editoriale. Come ricorda Politico, il libro – di cui ancora non si conosce il titolo – dovrebbe uscire la prossima primavera ma dovrà prima essere sottoposto a una revisione dato l’incarico pubblico ricoperto da Comey negli ultimi tre anni come direttore dell’Fbi.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.